La GDO sta aggiornando molti assortimenti ma riceve meno i fornitori. Il mercato post COVID sarà differente?

A tre mesi e mezzo dalla fine del confinamento qualche somma sulla situazione delle negoziazioni commerciali in Italia (Industria e GDO) si può già tirare: è come si temeva, molti buyer operano in smart working e prendere appuntamenti per promuovere aziende è molto difficile.

Però la cosa incredibile è che, invece, i buyer mai come oggi stanno aggiornando gli assortimenti.

La GDO, infatti, sta lavorando attivamente su vari fronti e lo smart working sta, a detta di diversi dirigenti GDO in contatto con GDONews, funzionando: lo svolgimento delle normali attività non sta subendo contraccolpi. Le necessità della GDO sono quelle di incrementare il fatturato rispetto all’anno precedente e rinnovare gli accordi contrattuali con i fornitori attivi, ma molti direttori commerciali hanno spiegato che gli assortimenti devono cambiare perché il comportamento dei consumatori sta cambiando.

Perché l’industria si sta lamentando moltissimo dei mancati appuntamenti mentre la GDO è più attiva che mai nello studio degli assortimenti?

Perché il COVID ha totalmente modificato i metodi di lavoro, oggi il buyer (anzi le commissioni con i buyer) lavora sulla base della sua esperienza e conoscenza del mercato. Dal principio dell’estate in avanti l’aggiornamento degli scaffali è diventato una priorità per molte catene GDO, ma rispetto al passato questi vengono realizzati senza (o quasi) incontrare fisicamente i fornitori.

L’esperienza dei buyer serve per contattare aziende conosciute e chiedere loro quotazioni ed, eventualmente, procedere a negoziazioni.

Siamo a conoscenza di diverse attività che si stanno realizzando sul mercato e noi stessi cerchiamo di portare agli operatori GDO il necessario supporto.

Qual è allora la verità? Chi ha ragione? L’industria che si lamenta oppure i buyer che tutti i giorni si lamentano perché oberati di lavoro sugli assortimenti?

Tutti hanno ragione e la verità è che è quasi sparito è il contatto umano, soprattutto nelle centrali del nord (ovvero la fetta più importante del mercato). In passato erano molti gli appuntamenti ma pochissime le chiusure contrattuali, ed i buyer spesso ricevevano nuovi fornitori per verificare il loro bagaglio di conoscenza ignorando altri metodi di verifica e studio: era più comodo accettare appuntamenti ed ascoltare.

Oggi questa attività è cambiata: i buyer hanno una loro idea e cultura sulle aziende di produzione, si aggiornano attraverso i mille modi che sono a disposizione a distanza (LinkedIn, riviste di settore, telefonate dirette alle aziende), controllano i dati e le quote di mercato, molto più che in passato, e poi eventualmente selezionano chi chiamare oppure a chi rispondere.

Sono moltissimi i buyer, infatti, che hanno chiesto l’accesso ai servizi di GDONews, soprattutto al GDO Benchmark che verifica la qualità dei fornitori in termini finanziari.

L’enorme differenza rispetto al passato è che se un fornitore cerca tutti i buyer potenziali, la maggior parte gli risponde che causa COVID non può ricevere nessuno, non possono e non vogliono più utilizzare il tempo per ascoltare i fornitori come in passato.

Ci si domanda quanto durerà questa situazione perché l’industria fatica ad adeguarsi mentre al buyer lo smart working fatto di studi al PC direttamente dalla casa al mare, in montagna, oppure da casa sua non dispiace. Ed ai loro dirigenti? ….dipende…. ma di certo i costi generali di gestione delle centrali paradossalmente si stanno abbassando e lo strumento del lavoro da casa non è detto che resti, almeno in parte, per molte figure professionali.

GDONews ed i suoi social sono molto attivi e molto seguiti dai buyer, chiedi di essere contattato per comprendere come utilizzare i servizi di GDONews. Non perdere tempo solo scrivendo a chi mai ti darà appuntamento.

Per informazioni scrivi a commerciale@gdonews.it, telefona allo 051/082.87.98 o compila il modulo per essere contattato:

Nome e Cognome

Ragione sociale

Telefono

E-mail
Messaggio
Inviando questo modulo autorizzi a registrare ed utilizzare i tuoi dati ed accetti la Privacy Policy